Umberto's History

L'Umberto I fu sede degli alleati: la storia rivive nel  museo
8c6b9c9a-e6c1-494d-ab57-8e729c260395.jpg(clicca sull'immagine per ingrandirla)

Marta T., 19 anni:

Adoravo venire alla scuola materna per giocare sulle onde.

Laura T., 17 anni:

Ero felice di venire alla scuola materna per lavorare con la pasta di pane.

Giorgio T., 12 anni:

Mi sono diplomato alla scuola materna nel 2015 e mi piaceva tantissimo giocare in cortile e sulle onde.

Elena T., 21 anni:

Sono sempre venuta volentieri alla scuola materna soprattutto per andare nella casa del colore.

Sara T., 23 anni:

mi sono diplomata alla scuola materna nel 2004 ed ero nella classe dei delfini. I ricordi più belli che ho sono la maestra Manu, le onde, la sabbionaia in cortile, la casa del colore.

 
Elena, 87 anni

Com’è tutto strano questo posto dove mi ha lasciato mia mamma questa mattina. Queste panchine dove una signora con un lungo abito e una bella cuffietta in testa mi ha fatto sedere. Questa signora mi ha detto “mi devi chiamare Madre”.
Questo è il ricordo che mi è rimasto nella mente del mio primo giorno d’asilo a Malnate. Venivo da un altro paese e da un altro asilo. Una bambina mi si è avvicinata e mi ha slegato e tolto il collettino ricamato da mia mamma. Ricordo ancora il nome di questa bambina ma il collettivo non lungo più rivisto.
Tenevo stretto il cestino di paglia per paura che mi portassero via anche quello. La Madre per convincermi a consegnarlo a lei mi prese per mano e mi portò in un locale vicino alla entrato e, meraviglia delle meraviglie, mi fece vedere la casa delle bambole! Una piccola casa a due piani con porte aperte e le tende alle finestre, un sogno.
La Madre mi prese per mano e mi promise che se avessi fatto la brava mi avrebbe fatto vedere la casa tutti i giorni, aprendomi le porte di quel locale, ma non tutti i giorni la porta era aperta.
Ancora oggi dopo tanti tanti anni ricordo quella meravigliosa casa delle bambole… dove sara finita?
 
Laura P. 29 anni
 
"Ho frequentato questa scuola dagli anni 95’ al 98’ nella classe del “disco azzurro” l’attuale SALA FARFALLE! La mia maestra Ida, non che collega attuale, mi ha trasmesso tanto amore e passione per questo lavoro, tanto che io sin da quando ero piccola ho sempre espresso il desiderio di insegnare in questa fascia di età … E ci sono riuscita , tutto grazie a lei!  
I ricordi sono indimenticabili,  dalla sala della nanna, allo spazio magico, la casa del colore, il bellissimo cortile pieno di giochi e persino l’ufficio dove venivo mandata a chiedere di far delle fotocopie! 
A pensare a quegli anni mi vengo in mente un sacco di ricordi positivi e devo solo dire GRAZIE  A TUTTI per questa bellissima esperienza vissuta!"
 
Viviana B., 36 anni
 
"Frequentavo il "disco giallo" con la mitica Maesta Fulvia. Ero tremenda.. strillavo tutti i giorni.... mi ricordo che poi mi divertivo ma il momento dell'ingresso era una tragedia per me. A volte le maestre chiedevano aiuto a mio fratello che era nel "disco azzurro".. e lui riusciva a consolarmi. A pranzo non volevo stare a mensa, e la mia povera mamma, mi veniva a prendere verso le 11.30, mangiavo a casa, e per le 12.30 mi riportava all'asilo. Che pazienza la mia mamma!!!!!  Solo un giorno non era riuscita a venirmi a prendere per il pranzo perche' mio fratello non stava bene.. io, appena l'ho scoperto, ho iniziato a correre e mi sono nascosta dietro l'albero di Natale.. le maestre spaventate mi hanno trovato dopo un bel po'.... scusate maestre.. e grazie :)"

GIUSEPPINA C., 81 anni

"Io sono nata nel 1940 e quindi i miei ricordi dell'asilo risalgono a quasi 80 anni fa, quando era gestito dalle Suore Canossiane che ci facevano obbedire e pregare. Mi ricordo in particolare di Suor Rosetta e Suor Elvira. La signora Caterina era la cuoca e ci preparava sempre la minestra per pranzo. Ogni Natale preparavamo una piccola rappresentazione natalizia, mi piaceva molto perchè si cantava e io facevo sempre l'angioletto. Mi ricordo che a volte partecipavamo ai funerali, camminavamo davanti al carro funebre indossando mantelline e cappelli neri. Il bambino più bravo portava uno stendardo e aveva il cappellino bianco. Quando andavamo ai funerali indossavamo le scarpe al posto degli zoccoli di legno che usavamo sempre anche quando pioveva e nevicava. All'asilo stavamo sempre tutti insieme e qui sono nate delle amicizie che sono durate per tutta la vita."

 
ANGELA B., 83 ANNI: 
"Mi ricordo le suore che arrivavano dalla loro casa vicino alla chiesa e, una volta entrate, si dividevano nelle classi. "Vedo" ancora madre Rosetta che andava dritta in direzione, allora ubicata nel salone grande. Una suora piccoletta e dall'aria molto seria"
 
SERGIO B., 72 ANNI
"in cortile con i compagni facevamo con le mani la "scaletta" e a turno salivamo per curiosare le case popolari al di là del muretto. Impossibile non ricordare poi il profumo di minestra della mitica Caterina che usciva dalla cucina!"
 
GIULIA B., 29 ANNI
"ho frequentato la scuola Umberto I dal '95 dal '98 nell'allora "disco giallo" (attuale sala delfini). Da piccola il mio posto preferito era lo "spazio magico",  e ricordo che dalla mia statura di bambina tutti i cuscini e i cubotti morbidi mi apparivano enormi. Mai avrei pensato di rivederli, in futuro, da un'altra prospettiva... quella di maestra!"
 
Se anche tu vuoi condividere i tuoi ricordi manda una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ogni tanto penso a te

 

“…Ogni tanto penso a te
Sposti tutti i miei confini
Amor che bello darti al mondo
Amor che bello darsi al mondo
Quando quest'alba esploderà
Vivrò nel fuoco di una stella
Per lasciare con te la terra”
 
“Ogni tanto” di Gianna Nannini

 

Corsi Extra - Scolastici


E’ un’occasione per tutti i genitori che desiderano proporre ai propri bambini delle attività diverse ma che spesso, per diversi motivi, non hanno la possibilità pratica e logistica di farlo.

 

Saperne di più

Contatti


Per avere più informazioni potete contattarci ai
seguenti recapiti:

SCUOLA DELL’INFANZIA DI MALNATE, già UMBERTO I
Via I Maggio 2
21046 Malnate (VA)
Tel. 0332 425473

Email: materna.malnate@libero.it